Seguici su

Voto elettori residenti all'estero: domanda entro 8 febbraio

In occasione del Referendum costituzionale sul taglio dei Parlamentari del 29 marzo 2020 gli elettori residenti all'estero (iscritti AIRE) votano per corrispondenza.

La normativa, nel prevedere la modalità di voto per corrispondenza da parte di tali elettori, fa comunque salva la possibilità di optare per il voto in Italia, utilizzando il modulo predisposto dal Ministero degli Affari Esteri scaricabile dal sito del Ministero, da quello del proprio Ufficio consolare e da questo sito.

L'opzione è valida solo per una consultazione referendaria.

Il modello di opzione dovrà pervenire entro il termine del giorno 8 febbraio 2020 all'ufficio Consolare operante nella circoscrizione di residenza. Pertanto, qualora esso venga inviato per posta, l'elettore ha l'onere di accertarne la ricezione, da parte dell'ufficio consolare entro il termine prescritto.

torna all'inizio del contenuto