Seguici su

15 gennaio 2019

Pietra d'inciampo per ricordare Pesia Fajga Lewinter

Giovedì 17 gennaio alle ore 16 in Via dei Nelli, 9 la cerimonia alla presenza Gunter Demnig, artista tedesco ideatore del progetto Stolpesteine. Lewinter, ebrea, fu prelevata da Sinalunga alla fine di dicembre 1943 per essere avviata al campo provinciale di Siena

Una Pietra d’inciampo per mantenere vivo il ricordo di una concittadina ebrea che visse l’orrore delle deportazioni naziste.  E’ quella che il Comune di Sinalunga posizionerà giovedì 17 gennaio in memoria di Pesia Fajga Lewinter in occasione del Giorno della Memoria che si celebra in tutto il mondo il 27 gennaio. L’iniziativa è realizzata dall’assessorato alla cultura in collaborazione con l'assessorato alla Memoria del Comune di Sinalunga.

Alle ore 16 nel centro storico di Sinalunga è in programma la cerimonia di posizionamento della Pietra d'Inciampo in memoria di Pesia Fajga Lewinter in Via dei Nelli, 9 davanti al portone da dove Lewinter, ebrea internata a Sinalunga insieme al marito che nella cittadina della Valdichiana è deceduto il 2 novembre del 1943, fu prelevata alla fine di dicembre dello stesso anno per essere avviata al campo provinciale di Siena. Alla cerimonia parteciperà Gunter Demnig, artista tedesco ideatore del progetto Stolpesteine (Pietra d'Inciampo), oltre ad una delegazione di insegnanti e studenti in rappresentanza dell’Istituto scolastico comprensivo “John Lennon” di Sinalunga. La cerimonia costituisce un'ideale conclusione del percorso che in questi anni ha portato alla scoperta della triste vicenda di questo nucleo familiare che per circa due anni ha soggiornato nel territorio di Sinalunga, vicenda che si intreccia con la tragica storia della Shoah.

Sulla famiglia Zimet sono stati scritte due monografie uscite nella collana Quaderni Sinalunghesi rispettivamente nel 2016 e nel 2017 ed è stato loro intitolato il piazzale antistante il Cimitero Comunale di Rigaiolo.

Altro evento in programma in occasione del calendario di eventi per il Giorno della Memoria è, sabato 26 gennaio la presentazione del libro “Occhi di marrone” di Iacopo Maccioni (Giovane Holden Edizioni) che si terrà in Biblioteca Comunale alle ore 16,30.

torna all'inizio del contenuto