Seguici su

20 dicembre 2018

Progetto preliminare contro rischio idraulico

Dopo le alluvioni del 2006 e le criticità del 2012 e dei mesi scorsi il documento propedeutico all’attivazione di risorse per la progettazione esecutiva. Previste vasche di espansione, aree volano e risistemazione del reticolo idraulico e fognario

Vasche di espansione, aree volano e risistemazione del reticolo idraulico e fognario in modo particolare dell'area commerciale e artigianale di Pieve di Sinalunga e Santarello. E’ quanto inviato con il Dods 2019 in questi giorni dall’Amministrazione comunale alla Regione Toscana. Si tratta della progettazione preliminare, verifica e segnalazioni per interventi e progettazione di mitigazione delle criticità idrauliche di alcune località esposte in questi anni a rischio idraulico.

«In questo mandato amministrativo – spiega il Sindaco Riccardo Agnoletti - siamo riusciti ad analizzare le molteplici criticità idrogeologiche del comune, attraverso uno studio accurato di alcune zone sottoposte a rischio idraulico elaborando a seguito anche di confronti positivi con la cittadinanza un documento preliminare di progettazione inviato alla Regione Toscana. Un documento propedeutico all’attivazione di risorse per la progettazione esecutiva e per avviare poi lavori di mitigazione idraulica, attraverso una serie d'interventi». Un percorso che ha visto la popolazione partecipe e propositiva nel trovare soluzioni ad un problema che da sempre coinvolge il Comune e che nel 2006 e 2012 ma anche recentemente ha visto riproporsi con forza la questione del rischio idraulico.

torna all'inizio del contenuto