Sinalunga pronta a estendere il porta a porta in tutto il territorio comunale. Da lunedì 11 giugno al via gli incontri pubblici

La riorganizzazione del servizio coinvolgerà poco meno di settemila utenze

Tutto pronto per l’estensione del porta a porta in tutto il territorio comunale di Sinalunga. L’Amministrazione comunale e Sei Toscana, insieme a Ato Toscana Sud, hanno lavorato per attivare la raccolta domiciliare negli abitati di Sinalunga centro storico, Pieve, Bettolle, Guazzino, Scrofiano, Rigomagno e Farnetella coinvolgendo poco meno di settemila utenze.

Nel comune di Sinalunga la raccolta differenziata è poco superiore al 46% (dati certificati da ARRR, Agenzia Regionale Recupero Risorse), un risultato positivo ma ancora distante dagli obiettivi di legge che fissano una quantità di raccolta differenziata da raggiungere pari al 70% entro il 2020. L’obiettivo della riorganizzazione del servizio è quindi quello di aumentare la percentuale di recupero delle varie frazioni merceologiche assicurando così una corretta gestione finalizzata al recupero di materia, secondo quanto previsto dalla normativa europea e nazionale nonché dalla programmazione regionale.

“Con la riforma del Titolo 5 della Costituzione nel 2001 l’ambiente e la sua tutela sono entrati a pieno diritto nella nostra Carta e sono diventati principi fondamentali da rispettare – dice il sindaco di Sinalunga, Riccardo Agnoletti – E’ evidente che il 46% di differenziata è un valore di cui non ci possiamo accontentare e dobbiamo profondere il massimo degli sforzi per alzare le percentuali che ci vorrebbero al 70% entro il 2020. Il porta a porta è sicuramente un cambiamento nelle abitudini dei cittadini ma solo attraverso il miglioramento delle modalità di raccolta potremo compiere, tutti insieme, passi in avanti verso quella sostenibilità ambientale che auspichiamo e che ci dobbiamo porre come obiettivo quotidiano di cittadini consapevoli”. Per illustrare ai cittadini le nuove modalità di svolgimento del servizio, l’Amministrazione comunale e Sei Toscana hanno programmato sette incontri pubblici rivolti ai cittadini che si terranno: lunedì 11 giugno, alle 18, a Sinalunga presso il Teatro e alle 21, alla Pieve, presso il centro Auser. Martedì 19 giugno, alle 18, a Scrofiano presso la ex scuola e alle 21 a Bettolle presso il centro Polivalente. Giovedì 21 giugno alle 18 a Farnetella presso le ex scuole e alle 21 a Rigomagno presso le ex scuole. Martedì 26 giugno, alle 21 presso il Circolo Arci di Guazzino. “Abbiamo lavorato a fianco dell’Amministrazione per cercare di mettere a disposizione dei cittadini un sistema di raccolta il più possibile efficace ed efficiente, che vada incontro alle aspettative della città e capace di garantire il raggiungimento degli obiettivi di legge in merito alle quantità e, soprattutto, alla qualità dei materiali da avviare a riciclo – commenta Roberto Paolini, presidente di Sei Toscana –. Credo che l’estensione della raccolta porta a porta possa portare benefici per tutto il territorio e i suoi cittadini”. Nelle prossime settimane, il personale incaricato di Sei Toscana, riconoscibile da apposito tesserino, consegnerà a domicilio il kit per differenziare (sacchi e mastelli), comprensivo del materiale informativo per effettuarla correttamente.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero verde di Sei Toscana – 800 127 484 – o visitare il sito internet www.seitoscana.it.