Depotenziamento 118, fatto gravissimo che preoccupa tutta la comunità

Intervento del Sindaco Riccardo Agnoletti
«Una riforma – spiega il Sindaco Riccardo Agnoletti – che se andasse in porto troverebbe la nostra contrarietà come già espresso più volte»

Il depotenziamento del servizio del 118 con la possibilità di eliminare la presenza del medico a bordo sarebbe un fatto gravissimo che preoccupa i territori. Al di là degli strepitii di alcuni esponenti politici locali, l’Amministrazione comunale si è attivata attraverso le vie ufficiali, e non con post strumentali su facebook, per esprimere con forza la contrarietà ad un processo di riforma che è regionale e che interessa tutta la Toscana. «Una riforma – spiega il Sindaco Riccardo Agnoletti – che se andasse in porto troverebbe la nostra contrarietà come già espresso più volte. Per quanto di nostra competenza ci attiveremo presso tutte le sedi istituzionali competenti per esprimere il nostro disappunto, così come chiederemo alla Regione Toscana di capire nel dettaglio come intenderà declinare questa riforma».