Esposizione regionale canina, a Sinalunga sfilano i cani di razza con pedigree certificato

Martedì 1 maggio nella Tenuta La Fratta a partire dalle ore 8.30
Possono partecipare i cani dai 4 mesi di età, non è obbligatorio il libretto delle qualifiche mentre non è consentita l’iscrizione dei cani già proclamati “Campione”. Giuria qualificata

Un’esposizione regionale canina aperta a tutti i cani di razza in possesso di pedigree Enci ed iscritti all’anagrafe canina. E’ quanto in programma a Sinalunga (Tenuta La Fratta) martedì 1 maggio con apertura delle iscrizioni a partire dalle ore 8.30 e organizzato da Gruppo Cinofilo Senese su autorizzazione dell’Ente nazionale cinofilia italiana, in collaborazione con Tenuta La Fratta e il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

 

Possono partecipare i cani dai 4 mesi di età, non è obbligatorio il libretto delle qualifiche mentre non è consentita l’iscrizione dei cani già proclamati “Campione”. Una giuria composta da Francesco Balducci, Fausto Cavalieri, Sonia Pagani e Ottavio Perricone assegnerà prestigiosi premi ai primi 3 classificati al Best in show, premi gastronomici ai primi 3 dei Raggruppamenti e premi a tutti i partecipanti Junior Handler. Per il riconoscimento dei segugi i cani dovranno avere almeno 9 mesi. Sarà inoltre effettuato il CAE-I test di controllo dell’affidabilità e dell’equilibrio psichico per cani e padroni. Al superamento del test caratteriale verrà rilasciato il patentino per il binomio cane e conduttore. I cani dovranno avere almeno 15 mesi e potranno essere anche meticci. Durante l’evento è garantito il servizio veterinario e sarà presente un punto ristoro. L’inizio dei giudizi è previsto per le ore 11 mentre dalle 14.30 l’inizio del ring d’onore.

 

«L’obiettivo di manifestazioni come questa è quello di sensibilizzare il contesto sociale sulle attività legate al mondo cinofilo che sono svariate e che sono sempre più presenti nella nostra vita quotidiana come dall’altronde lo sono gli animali».

 

«Credo che la cinofilia moderna – spiega Eleonora Caramanna, delegata Enci - debba essere vicino al contesto sociale e il territorio è il punto di partenza per confrontarsi con le difficoltà dell’allevamento e le problematiche legate alle esposizioni per far conoscere le innumerevoli razze presenti. Quindi questa manifestazione, a differenza delle altre sorelle più importanti (Nazionali, Internazionali e Raduni di razza) ha proprio il compito di istruire chi ancora non ha avuto modo di conoscere questo mondo, di consentire di fare “socializzare” i cani giovani che calcheranno ring importanti e di sentire il parere, anche per gli allevatori più navigati, di giudici certificati».

 

Per richiedere la scheda iscrizione: expo.sinalunga@gmail.com