Lotta alla processionaria, intervento nei giardini delle scuole e nei parchi pubblici

Martedì 7 marzo il trattamento su tutte le piante tramite jeep pickup e rimozione dei nidi
I danni provocati dalla processionaria non riguardano solo le piante, ma anche la salute delle persone e degli animali

Debellare la presenza di nidi e larve della processionaria dai giardini e parchi pubblici. Per questo martedì 7 marzo è previsto un intervento per il trattamento contro la processionaria del pino in parchi pubblici e scuole. Nel dettaglio le zone interessate sono la scuola media di via Vasari, la scuola elementare di via Cavour; l’asilo nido di via dell'Opera, via Paganini e via Belvedere a Sinalunga; la scuola elementare, il Parco Carlo Grazi e Piazza del Popolo a Bettolle; le frazioni di Rigomagno e Scrofiano e via Umberto I Parco Comunale.

Il trattamento sarà eseguito su tutte le piante tramite jeep pickup, avente motori insonorizzati da

silenziatori consoni alle normative allestiti con gruppi erogatori di miscele antiparassitarie

turboatomizzatore omologati e tramite piattaforma per la rimozione dei nidi. I trattamenti saranno eseguiti da personale specializzato, dipendente della società’ Defensor, azienda leader dell’igiene ambientale ha una esperienza e professionalità trentennale nel settore delle derattizzazioni, disinfestazioni, disinfezioni, monitoraggi e lotta biologica integrata.

I danni provocati dalla processionaria non riguardano solo le piante, ma anche la salute delle persone e degli animali: i peli urticanti, di cui sono provviste le larve a partire dal loro terzo stadio di sviluppo, possono provocare reazioni allergiche, con sintomi a carico della cute, degli occhi o del sistema respiratorio, causando problemi di ordine sanitario.