Quando il trasporto diventa solidale, via al progetto per la donazione di un mezzo da destinare a persone diversamente abili

Sabato 28 gennaio la presentazione del progetto al Centro Auser “L'Arcobaleno” di Pieve di Sinalunga
Il Centro Auser grazie anche alla convenzione con il Comune di Sinalunga e alla collaborazione di molti volontari offre il servizio di trasporto a circa 760 persone fragili residenti nel comune.

Un contributo delle imprese del territorio attraverso l’acquisto di spazi pubblicitari che consentirà l’acquisto di un mezzo attrezzato per il trasporto di persone diversamente abili e donato in comodato d’uso al Centro Auser “L'Arcobaleno” di Pieve di Sinalunga. Sarà presentato sabato 28 gennaio ore 10 al Centro Auser “L'Arcobaleno” di Pieve di Sinalunga in Via Nello Boscagli il Progetto Trasporto Solidale patrocinato dal Comune di Sinalunga e attuato dalla società "Progetti di Solidarietà Srl" da anni operante in progetti di promozione sociale.
Il progetto prevede l'acquisto da parte delle imprese del territorio di spazi pubblicitari sulla carrozzeria di un mezzo attrezzato (Fiat Doblò) destinato al trasporto di persone diversamente abili o con ridotte capacità motorie o anziane. Il mezzo, grazie alle somme ricavate dall'acquisto degli spazi pubblicitari, sarà donato in comodato d'uso gratuito al Centro Auser L'Arcobaleno di Pieve di Sinalunga. Per il Centro Auser avere in dotazione un altro mezzo per il trasporto di persone fragili significherebbe poter garantire il servizio ad un maggior numero di persone che necessitano di essere accompagnate sia presso i presidi sanitari del territorio, sia in altri luoghi in cui hanno bisogno di recarsi (supermercato, cimitero, ecc..). Il Centro Auser grazie anche alla convenzione con il Comune di Sinalunga e alla collaborazione di molti volontari offre il servizio di trasporto a circa 760 persone fragili residenti nel comune. Con la dotazione di un altro mezzo di trasporto potrebbe addirittura raddoppiare l'erogazione del servizio e dare un aiuto ad un maggior numero di persone fragili, quindi disabili e anziani residenti nel comune.
L'attività di volontariato del Centro Auser sta proseguendo con ottimi risultati, basti pensare ai recenti investimenti per il miglioramento della struttura di Via Nello Boscagli di proprietà del Comune che è stata rinnovata in tutti gli arredi, compreso lo spazio del bar. Questo per rendere l'ambiente più fruibile e accogliente alle numerose persone che ogni giorno accedono alla struttura per usufruire di tutti i momenti ricreativi offerti. Inoltre, recentemente il Centro Auser ha avuto dalla Regione Toscana l'accreditamento per l'iscrizione nell'Albo del Servizio Civile Regionale e già la Presidente del Centro Guidina Rosati è al lavoro per elaborare un progetto che possa dare la possibilità a giovani di svolgere un esperienza di servizio civile presso la struttura. Infine l'importante attività di collaborazione del Centro con le altre associazioni del territorio, sia sportive che del Terzo Settore come Caritas con cui è stato stipulato un accordo per l'impiego di giovani profughi e richiedenti asilo.
 
Il Centro Auser con l'Associazione sportiva Atletica Sinalunga in occasione della grande manifestazione del campionato nazionale di corsa campestre, organizzato nel mese di marzo 2016, ha potuto dotare la struttura di un defibrillatore, per garantire maggiore sicurezza a tutti coloro che frequentano il centro, ma anche ai molti residenti che abitano nelle vicinanze.
Quindi l'adesione al Progetto di Trasporto Solidale andrebbe a finanziare un'ulteriore servizio per la collettività. Per informazioni sul progetto è possibile contattare il numero verde 800 236482.